CHE COSA È IL CAMPO EM?

Il campo elettromagnetico (campo EM) è un fenomeno diffuso in natura ed è essenziale per la vita dell’uomo. Le sue fonti naturali sono l’Universo, il Sole, la Terra e le scariche atmosferiche.

Lo sviluppo della elettrificazione ha aumentato il livello di vita, però ha causato contemporaneamente una maggior emissione del campo EM, creato dall’uomo. Le sue frequenze sono diverse da quelle naturali e favorevoli all’uomo stesso, perciò viene classificato come contaminazione ed è chiamato l’elettrosmog.

Il campo EM è prodotto da tutti gli apparecchi elettrici collegati alla rete, anche quando sono spenti. Una fonte di elettrosmog difficile da controllare è costituita dalle istallazioni e dai cavi invisibili, incorporati all’interno dei muri, pavimenti e soffitti delle case.

L’uomo è una “creatura elettrica” – viene esposto in continuazione a campi invisibili i quali regolano i processi biologici all’interno del suo organismo.

LA SORGENTE DI CAMPO EM

Come funziona il campo EM?

Il campo EM viene assorbito dall’organismo umano ed influisce sul suo funzionamento.

Il suddetto riguarda sia il componente elettrico che quello magnetico – l’utilizzo diffuso degli apparecchi elettrici causa la sovrapposizione dei campo elettrici e magnetici, aumentando così l’emissione del campo EM, il quale può superare tantissime volte un livello sicuro per l’organismo umano tantissime.

L’uomo agisce in base agli impulsi elettrici emessi dal cervello, ed il campo EM artificiale, emanato dagli apparecchi, disturba il funzionamento corretto dell’organismo. Anche un campo EM con intensità bassa può disturbare il funzionamento degli organi e dei sistemi nell’organismo.

  • Lampada – tutti gli apparecchi alimentati con la corrente elettrica di rete emanano campi elettrici e magnetici variabili
  • Campo elettrico – viene assorbito dall’organismo ed influisce sul suo funzionamento
  • Campo magnetico – viene assorbito dall’organismo ed influisce sul suo funzionamento
  • Un utilizzo comune della corrente causa l’aumento e la sovrapposizione dei campi elettrici e magnetici, superando tantissimo le norme. Anche un campo con intensità bassa può disturbare il funzionamento corretto dell’organismo
  • Cervello – invia impulsi elettrici che comandano il comportamento dell’uomo

CAMPO EM E LA SALUTE

Campo EM ed il bambino

Ti preoccupi per lo sviluppo corretto del tuo bambino e vuoi assicurargli le migliori condizioni possibili per lo studio, il gioco ed il riposo. Lo sai, che il tuo bambino deve essere particolarmente protetto contro il campo EM? Il suo organismo è particolarmente esposto all’elettrosmog – questo succede per vari motivi.

L’assorbimento del campo elettrico avviene tramite acqua, e l’organismo del bambino ne contiene di più –  ecco perché i bambini assorbono le radiazioni dannose in quantità maggiori che gli adulti. Inoltre, i bambini sono più esposti al campo EM, perché il loro sistema nervoso è più delicato – il loro tessuto celebrale assorbe di più e il loro cranio è più fino. Anche una massa corporea esigua favorisce un maggior assorbimento delle frequenze nocive.

Le fonti del campo EM sono le istallazioni elettriche, le prese e gli apparecchi elettrici, per esempio le lampadine da comodino vicino al lettino. Tutti questi elementi influiscono direttamente sull’organismo delicato del bambino e possono anche disturbare il suo sviluppo corretto.

Campo EM ed il benessere

Ti svegli al mattino assonnato, hai problemi con la concentrazione e forse hai  mal di testa frequenti? Questi fenomeni sono tipici per i nostri tempi e possono essere causati dal campo EM. La questione degli effetti del campo EM sulla salute umana è stata notata dalle organizzazioni internazionali quali l’Unione Europea,  oppure l’Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO).

La Direttiva del Parlamento Europeo del 26 giugno 2013 stabilisce i valori ammissibili del campo EM attorno all’uomo e mira a limitare la sua emissione. Il documento descrive i sintomi che possono presentarsi nell’uomo esposto ad elettrosmog per un periodo di tempo prolungato.

Secondo la suddetta Direttiva, il campo EM può influire negativamente sulla salute e sul benessere – può causare  emicranie vertigini e nausee, il cambiamento dell’umore, una stanchezza prolungata ed insonnia, aritmia, disturbi muscolari, celebrali e di altri organi.

La sensibilità all’elettrosmog è una questione individuale di ciascun organismo. L’elettro-sensibilità (dall’inglese electrohypersensitivity) è una sorte di allergia al campo EM onnipresente. L’uomo moderno si circonda con sempre più un  grande numero di gadget e di apparecchi che emettono l’elettrosmog. L’organismo si difende contro esso ed di conseguenza la nostra salute ed il nostro benessere peggiorano, ed addirittura possiamo diventare ipersensibili a qualsiasi fonte di radiazioni artificiali.

Il campo EM è correlato non solo al peggioramento del nostro benessere – può avere anche conseguenze assai peggiori per il nostro organismo. L’Organizzazione Mondiale della Salute, nella sua pubblicazione Extremely low frequencies (Campi con  frequenze estremamente basse) classifica il campo elettromagnetico delle basse frequenze come una potenziale fonte cancerogena per l’uomo.

Campo EM ed il sonno

Un buon sonno è necessario per la tua salute ed il tuo benessere –  per poter svegliarsi pienamente riposati e rigenerati, è necessario un sonno di alta qualità.

Il bisogno del sonno cambia con l’età – un adulto medio necessità di circa 7-8 ore di sonno, un’adolescente – 10 ore ed un bambino di pochi mesi dorme anche 16 ore al giorno. Un sonno sano e rigenerante è importante in ogni fase della nostra vita.

Durante il sonno notturno accadde il processo chiave per la nostra salute, e cioè la rigenerazione delle cellule del DNA. Per il suo corretto svolgimento, esso non può essere disturbato da fattori esterni quali per esempio il campo EM. Tutte le lampadine, prese e cavi presenti vicino al letto o nei muri costituiscono  fonte di elettrosmog, rendendo un sonno salutare impossibile.

Il campo EM influisce sull’organismo dell’uomo, durante il sonno, già sul livello cellulare. Costituisce la causa del cosi detto, stress ossidativo – un fenomeno che accade quando le sostanze nutritive entrano dentro la cellula ma non sono in grado di lasciarla. La mancata corretta rigenerazione delle cellule durante la notte, causa disturbi nel funzionamento dell’organismo durante la giornata – ci svegliamo stanchi, assonnati e non siamo in grado di concentrarci nello svolgimento dei nostri compiti quotidiani. Un qualità bassa del sonno influisce anche sull’abbassamento della resistenza dell’organismo e può causare svariate malattie.

Campo EM ed il bambino

Campo EM ed il benessere

Campo EM ed il sonno

Ti preoccupi per lo sviluppo corretto del tuo bambino e vuoi assicurargli le migliori condizioni possibili per lo studio, il gioco ed il riposo. Lo sai, che il tuo bambino deve essere particolarmente protetto contro il campo EM? Il suo organismo è particolarmente esposto all’elettrosmog – questo succede per vari motivi.

L’assorbimento del campo elettrico avviene tramite acqua, e l’organismo del bambino ne contiene di più –  ecco perché i bambini assorbono le radiazioni dannose in quantità maggiori che gli adulti. Inoltre, i bambini sono più esposti al campo EM, perché il loro sistema nervoso è più delicato – il loro tessuto celebrale assorbe di più e il loro cranio è più fino. Anche una massa corporea esigua favorisce un maggior assorbimento delle frequenze nocive.

Le fonti del campo EM sono le istallazioni elettriche, le prese e gli apparecchi elettrici, per esempio le lampadine da comodino vicino al lettino. Tutti questi elementi influiscono direttamente sull’organismo delicato del bambino e possono anche disturbare il suo sviluppo corretto.

Ti svegli al mattino assonnato, hai problemi con la concentrazione e forse hai  mal di testa frequenti? Questi fenomeni sono tipici per i nostri tempi e possono essere causati dal campo EM. La questione degli effetti del campo EM sulla salute umana è stata notata dalle organizzazioni internazionali quali l’Unione Europea,  oppure l’Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO).

La Direttiva del Parlamento Europeo del 26 giugno 2013 stabilisce i valori ammissibili del campo EM attorno all’uomo e mira a limitare la sua emissione. Il documento descrive i sintomi che possono presentarsi nell’uomo esposto ad elettrosmog per un periodo di tempo prolungato.

Secondo la suddetta Direttiva, il campo EM può influire negativamente sulla salute e sul benessere – può causare  emicranie vertigini e nausee, il cambiamento dell’umore, una stanchezza prolungata ed insonnia, aritmia, disturbi muscolari, celebrali e di altri organi.

La sensibilità all’elettrosmog è una questione individuale di ciascun organismo. L’elettro-sensibilità (dall’inglese electrohypersensitivity) è una sorte di allergia al campo EM onnipresente. L’uomo moderno si circonda con sempre più un  grande numero di gadget e di apparecchi che emettono l’elettrosmog. L’organismo si difende contro esso ed di conseguenza la nostra salute ed il nostro benessere peggiorano, ed addirittura possiamo diventare ipersensibili a qualsiasi fonte di radiazioni artificiali.

Il campo EM è correlato non solo al peggioramento del nostro benessere – può avere anche conseguenze assai peggiori per il nostro organismo. L’Organizzazione Mondiale della Salute, nella sua pubblicazione Extremely low frequencies (Campi con  frequenze estremamente basse) classifica il campo elettromagnetico delle basse frequenze come una potenziale fonte cancerogena per l’uomo.

Un buon sonno è necessario per la tua salute ed il tuo benessere –  per poter svegliarsi pienamente riposati e rigenerati, è necessario un sonno di alta qualità.

Il bisogno del sonno cambia con l’età – un adulto medio necessità di circa 7-8 ore di sonno, un’adolescente – 10 ore ed un bambino di pochi mesi dorme anche 16 ore al giorno. Un sonno sano e rigenerante è importante in ogni fase della nostra vita.

Durante il sonno notturno accadde il processo chiave per la nostra salute, e cioè la rigenerazione delle cellule del DNA. Per il suo corretto svolgimento, esso non può essere disturbato da fattori esterni quali per esempio il campo EM. Tutte le lampadine, prese e cavi presenti vicino al letto o nei muri costituiscono  fonte di elettrosmog, rendendo un sonno salutare impossibile.

Il campo EM influisce sull’organismo dell’uomo, durante il sonno, già sul livello cellulare. Costituisce la causa del cosi detto, stress ossidativo – un fenomeno che accade quando le sostanze nutritive entrano dentro la cellula ma non sono in grado di lasciarla. La mancata corretta rigenerazione delle cellule durante la notte, causa disturbi nel funzionamento dell’organismo durante la giornata – ci svegliamo stanchi, assonnati e non siamo in grado di concentrarci nello svolgimento dei nostri compiti quotidiani. Un qualità bassa del sonno influisce anche sull’abbassamento della resistenza dell’organismo e può causare svariate malattie.

PROTEGGITI CONTRO IL CAMPO EM

Indipendentemente da dove ti trovi – a casa, in ufficio o sulla strada, sei continuamente esposto all’azione dai campi elettromagnetici invisibili che possono interferire con il funzionamento del tuo organismo.

Il campo EM è emesso non solo dalle fonti esterne quali linee ad alta tensione, scatole di distribuzione o trasformatori, l’elettrosmog è presente anche a casa tua. Muri, pavimenti e soffitti sono pieni di varie installazioni elettriche e cavi, che emanano continuamente il campo EM. Tutti gli apparecchi elettrici domestici costituiscono fonte dell’elettrosmog – essi emanano le radiazioni anche quando non li stai utilizzando ma rimangono collegati alla rete di alimentazione. Di conseguenza, il livello di emissione dell’elettrosmog a casa può essere paragonabile con l’intensità del campo EM vicino alle linee ad alta tensione.

NoEM risolve il problema dell’elettrosmog a casa tua

La casa è considerata come il simbolo della sicurezza – affinché questo avvenga devi proteggerti contro i pericoli invisibili, quali per esempio il campo EM. Dovrebbero essere particolarmente liberi dall’elettrosmog i locali dove passi tanto tempo, per esempio la camera da letto, il soggiorno, oppure l’ufficio. Lo Schermo NoEm ti protegge contro il campo EM mentre stai dormendo, mangiando, lavorando e riposando. Dopo esser applicato sul muro esso funziona come uno scudo invisibile, eliminando fino al 99% dal campo elettrico dannoso il tuo ambiente.

L’efficacia dello schermo NoEm è stata comprovata con  test – le misurazioni effettuate con  appositi misuratori hanno mostrato la riduzione del campo elettrico vicino al muro da 240 V/m a 5 V/m.

Altri modi per diminuire l’emissione del campo EM

Oltre l’utilizzo della tecnologia moderna NoEm, puoi anche seguire i principi dell’ “elettro-igiene” e cercare di utilizzare l’elettricità in modo ragionevole. Ecco qualche consiglio su come diminuire gli effetti del campo EM sulla salute.

p-stp-1 Togli dalle prese gli apparecchi che non stai utilizzando – in questo modo eliminerai le fonti del campo EM.
p-stp-2 Fai amicizia con il verde – i test mostrano che le piante in vasi filtrano le tossine e le contaminazioni presenti nell’aria – incluso – l’elettrosmog.
p-stp-3 Sposta il letto lontano dai muri e dalle prese – i cavi e le installazioni nei muri costituiscono una fonte primaria del campo EM e possono disturbare il tu sonno, sano e sicuro.
p-stp-4 Mantieni le distanze – gli effetti dell’elettrosmog diminuiscono proporzionalmente al quadrato della distanza dalla fonte, perciò più lontano dal tuo corpo stanno gli apparecchi quali per esempio il portatile, meglio è.
p-stp-5 Utilizza altre protezioni contro il campo EM – speciali tappetini per il letto, grembiuli per le donne in gravidanza, tappetino sotto il computer portatile, tutte queste accortezze combatteranno contro l’elettrosmog proveniente da varie fonti.

 

DOVE COMPRARE?